Percorso Alternanza Scuola Lavoro Istituto PROFESSIONALE indirizzo PROMOZIONE PUBBLICITARIA

DESTINATARI

Gli studenti coinvolti sono iscritti al secondo biennio e al quinto anno, le attività sono svolte nel corso del triennio, per un totale di 210 ore.

Nello specifico si identificano:

-        100 ore classi terze

-        90 ore classi quarte

-        20 ore entro quinto anno

FINALITA’

In riferimento alla normativa nazionale le finalità rimangono identiche:

  1. attuare, rispetto agli esiti dei percorsi del secondo ciclo, un collegamento tra la formazione in itinere con l’esperienza pratica esterna;
  2. arricchire la formazione scolastica con le competenze;
  3. relativamente all’apprendimento individuale, favorire l’orientamento dei giovani per sviluppare le vocazioni personali;
  4. intendere l’A.S.L. come strumento di comunicazione tra scuola e “mondo del lavoro”;
  5. intendere l’A.S.L. come strumento di valorizzazione territoriale.

ATTIVITA’

La struttura dell’alternanza presuppone la possibilità di passare in modo alternato e reiterato dai periodi di formazione in itinere a quelli di stage aziendali.

-        Le attività possono essere svolte anche durante la sospensione delle attività didattiche

-        Si possono realizzare anche all’estero

-        Di classe, in gruppi di studenti, singoli studenti

-        Coerentemente con il progetto personalizzato, il percorso formativo prevede con particolare attenzione il controllo e la valutazione del percorso

-        L’esperienza in stage, comprende ove previsto l’informazione al tema della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro

Classe Monte ore totale Corso sicurezza Istituto

Committenza

Esterna curriculare*

Monitoraggio In azienda estate
Terza 100 4 45 45 6 -
Quarta 90 - 40 40 10 -
Quinta 20 - - 20 - -
Totale            

 

 

SOGGETTI PARTNER

La scuola stipula “ad misuram” convenzioni con le strutture ospitanti indipendentemente dalla  tipologia giuridica, dallo studio professionale all’azienda multinazionale. 

È prevista un'unica distinzione:

- le ore di stage svolte dagli alunni del terzo anno, “presso ditte individuali”, non sono ritenute valide ai fini dello svolgimento dell’alternanza scuola lavoro, ma unicamente computate per l’accesso facoltativo all’esame regionale per il conseguimento dell’Attestato di Grafico Multimediale, dopodiché ottenuto l’attestato sarà possibile computare le ore svolte anche per le ore statali.

La scelta delle aziende si basa principalmente dalla presenza delle strutture ospitanti sul territorio. Tale scelta è operata in collaborazione con i coordinatori di classe, proposte del tutor scolastico, offerta diretta da parte di partners esterni e Dirigente Scolastico con eventuali protocolli di intesa.

Le ore in istituto e le ore di committenza esterna curriculari potrebbero coincidere con specifiche convenzioni con soggetti esterni (aziende, ordini professionali, enti pubblici ecc.) che richiedano specifiche attività di progettazione e realizzazione di materiali pubblicitario e/o siti web e/o collaborazioni professionali finalizzate alla realizzazione di un prodotto grafico reale e spendibile sul mercato, ad esempio si citano le committenze esterne attivate per l’anno scolastico 2018/2019:

Ordine dei Farmacisti della Provincia di Torino

Comune di Ciriè

Impresa Caminiti costruzioni - Torino

La Maison du gout - Cogne (Ao)

 

Referente

Ogni sezione dell'istituto grafico ha un tutor interno che svolge le seguenti funzioni:

a) elabora, insieme al tutor esterno, il percorso formativo personalizzato che verrà sottoscritto dalle parti coinvolte (scuola, struttura ospitante, studente/soggetti esercenti la potestà genitoriale);

b) assiste e guida lo studente nei percorsi di alternanza e ne verifica, in collaborazione con il tutor esterno, il corretto svolgimento;  

c) gestisce le relazioni con il contesto in cui si sviluppa l'esperienza di alternanza scuola lavoro, rapportandosi con il tutor esterno;

d) monitora le attività e affronta le eventuali criticità che dovessero emergere dalle stesse;

e) valuta, comunica e valorizza gli obiettivi raggiunti e le competenze progressivamente sviluppate dallo studente;

f) promuove l'attività di valutazione sull'efficacia e la coerenza del percorso di alternanza, da parte dello studente coinvolto;

g) informa gli organi scolastici preposti (Dirigente Scolastico, Dipartimenti, Collegio dei docenti, Comitato Tecnico Scientifico/Comitato Scientifico) ed aggiorna il Consiglio di classe sullo svolgimento dei percorsi, anche ai fini dell'eventuale riallineamento della classe;

h) assiste il Dirigente Scolastico nella redazione della scheda di valutazione sulle strutture con le quali sono state stipulate le convenzioni per le attività di alternanza, evidenziandone il potenziale formativo e le eventuali difficoltà incontrate nella collaborazione.